Un saluto


Un semplice saluto. Un gesto di apertura al mondo in tutta umiltà.
Ecco, oggi ho solo questo da offrirvi.
Un semplice: NAMASTE

"mi inchino a te".
Deriva dal sanscrito namas (inchinarsi con reverenza) e te (a te).
La valenza spirituale associata a questa semplice parola, pronunciata assieme al gesto di unire le mani e chinare il capo, si può sinteticamente tradurre con:
le qualità divine che sono in me si inchinano alle qualità divine che sono in te.
Dunque, il significato ultimo di questo saluto è quello di riconoscere la sacralità di ognuno di noi.







Comments

  1. Anonymous9:57 am

    E allora Namasté, un saluto che ricambio volentieri. :-)

    ReplyDelete

Post a Comment